Sociologia

Sociologia

Che cosa intendiamo per “rapporti sociali”?

Un punto di riferimento inevitabile per chi cerca di dare una risposta a questa domanda, ovvero per chi cerca di “pensare sociologicamente” (Egli parte dalla teoria dei sistemi che sostiene che ogni sistema, per sopravvivere, deve saper assolvere a queste quattro funzioni: deve essere capace di adattare (ed adattarsi) l’ambiente, di scegliersi nell’ambiente i fini adeguati da raggiungere, di garantire un’integrazione tra le parti al proprio interno, di essere capace di imparare, di usare cioè nelle situazioni nuove ciò che si è imparato in quelle passate.

Se consideriamo come sistema l’individuo, risulteranno queste quattro sfere d’azione: organismo, personalità, ruolo, mente. Applicando questo schema alla società avremo invece queste sfere: economia, politica, società, cultura: l’economia consuma le risorse per produrne altre, la politica verte sulla scelta razionali dei fini vantaggiosi da perseguire mediante azioni collettive, la società rende possibile l’integrazione tra gli attori che svolgono ruoli diversi, la cultura immagazzina le tracce simboliche delle azioni del passato e dei loro risultati.

Vediamo dunque che la sfera del “sociale”è definita come la sfera in cui dobbiamo saper farci riconoscere dagli altri come coloro che occupano un ruolo legittimo nel sistema e lo svolgono in coerenza con le aspettative di quegli altri che sono per noi importanti; l’integrarsi significa l’interdipendenza riconosciuta ed incoraggiata.